Vuoi essere compreso velocemente? Ecco perché una voce sicura aumenta l'efficacia di ciò che dici

Vuoi essere compreso velocemente? Ecco perché una voce sicura aumenta l'efficacia di ciò che dici

Uno studio effettuato in Canada da Xiaoming Jiang e Marc Pell della McGill University di Montreal (Canada), come riportato dalla rivista Focus, ha misurato la risposta elettrofisiologica del cervello durante l'ascolto di alcune espressioni pronunciate da attori, orientate (e preparate) a mostrare diversi gradi di sicurezza.

I risultati hanno evidenziato che le voci sicure attivano più velocemente e con maggior efficacia  la reazione del cervello di chi ascolta (0,2 secondi) dimostrando come l'essere umano è più incline a focalizzare l'attenzione su espressioni enunciate in modo chiaro e privo di incertezza.

Le donne, in questo meccanismo,  risultano essere più efficaci degli uomini, anche in virtù di una migliore capacità di lettura del comportamento non verbale.

Ma quali sono i segnali di incertezza che in generale rallentano la capacità dell'altro di ricevere adeguatamente l'informazione, diminuendone l'efficacia?
Facciamo una breve sintesi integrativa:

  • Tono della voce basso (minore è l'efficacia dell'enunciato)
  • Tono troppo alto (anche l'aggressività è segnale di insicurezza colmato con l'aggressione verbale e non verbale all'interlocutore)
  • Modesta continuità nell'esprimere parole e frasi (l'interruzione, l'ansia che spezza una parola o una frase determina una percezione di indecisione nell'interlocutore)
  • Eccessiva rapidità o eccessiva lentezza (la prima impedisce una comprensione completa, la seconda fa diminuire il livello di attenzione di chi ascolta)
  • una postura o gestualità incline alla passività (es. chiusura, lontananza dall'interlocutore, testa bassa) o al contrario, all'aggressività (es. tono troppo alto, eccessiva vicinanza fisica, gestualità concitata).

È evidente che l'elaborazione dell'informazione, oltre alla rapidità consentita dalla risposta elettrofisiologica, è frutto di un insieme di segnali che, nel loro complesso, facilitano la percezione di insicurezza (contestuali, emotivi, situazionali etc..).
Tuttavia l'utilizzo di un voce sicura è, da sola, capace di aumentare notevolmente la possibilità di essere compresi e di mostrare padronanza della situazione (sviluppando autostima ed autoefficacia).

Per questo è importante lavorare nel tempo sulla propria assertività, ovvero sul comportamento attraverso il quale possiamo esprimere un'opinione o un'emozione in modo equilibrato e bilanciato nei vari contesti.


Dr Fabio Ciuffini 
Psicologo
Consulenza Psicologica per adulti. Psicologia Sport e Lavoro
Albo Psicologi Regione Toscana n°4521
Tel. 320-0298136
Riceve ad Altopascio (Lucca)
Share

Nessun commento:

Posta un commento

 
Copyright © 2015 Dott.Fabio Ciuffini, Psicologo.Consulenza Psicologica. Mental Training per atleti in Toscana
Distributed By My Blogger Themes | Design By Herdiansyah Hamzah