La Scuola come "luogo sicuro" per i bambini di genitori separati

La Scuola come "luogo sicuro" per i bambini di genitori separati: l'importanza di un coinvolgimento comune di mamma e papà

La vita sociale dei bambini di genitori separati ha delle sfumature molteplici, che possono condizionare anche la loro serenità tra i banchi di scuola e nelle relazioni amicali.

Malgrado molto sia stato fatto per aumentare la sensibilizzazione rispetto a tematiche che divergessero da quelle tipiche della famiglia tradizionale, non è infrequente che, nonostante il diffondersi del fenomeno legato alla crescita del numero delle separazioni,  emergano ancora oggi prese di giro, offese e discriminazioni nei loro confronti.

La scuola è dunque chiamata in un difficile compito di accoglienza e gestione della classe rispetto a questo tipo di situazioni, anche a causa della sua natura di contenitore affettivo e luogo protetto in cui i bambini, liberi dagli occhi genitoriali e da possibili tensioni, riescono ad esprimere se stessi con naturalezza, evidenziando, in talune circostanze, eventuali difficoltà transitorie.

Il servizio di Psicologia Scolastica può naturalmente essere di grande aiuto nel supportare gli insegnanti, creando, ad esempio, sportelli di ascolto e monitoraggio in grado di intervenire laddove alcune classi o realtà territoriali possano presentare ancora situazioni di difficoltà.

Nonostante apparentemente sembri più urgente intervenire in scuole dove è alta  la concentrazione di bambini con genitori separati (in quanto le situazioni familiari potrebbero risultare molto complesse, anche dal punto di vista delle dinamiche correlate all'istruzione), non va sottovalutato l'intervento in quelle realtà scolastiche in cui vi siano classi con pochi casi di questo tipo.

In tali situazioni, infatti, possono annidarsi forme di emarginazione in grado di incidere negativamente sulla socializzazione e sul benessere  psicologico dei bambini.

Un altro aspetto da tenere presente è la necessità che i genitori interagiscano con la scuola dei figli in modo equilibrato. La reale efficacia del monitoraggio scolastico sul comportamento e sulle condizioni psicologiche di un bambino presume che padre e madre siano coinvolti in prima persona e che entrambi riescano a creare un canale comunicativo diretto con le insegnanti. le quali, in questo modo, possono avere maggiori strumenti (e sostegno) per comprendere lo stato d'animo dei ragazzi.

Quando parliamo di cultura della separazione ci riferiamo quindi anche alla centralità del ruolo dell'istituzione scolastica che può costituire un elemento strategico di aiuto ed appoggio per mamma e papà pur non dovendo  mai tramutarsi in elemento sostitutivo all'educazione genitoriale, come talvolta può capitare laddove la conflittualità determini pericolose "distrazioni" in tal senso.


Dr Fabio Ciuffini
Psicologo a Prato, Altopascio e zone limitrofe (Lucca, Montecatini).
Consulenza Psicologica per adulti. Psicologia Sport e Lavoro
Albo Psicologi Regione Toscana n°4521
Tel. 320-0298136.
Psicologoalavoro.blogspot.it

Psicologo online: consulenza via Chat
Psicologo online: consulenza via Mail
Psicologo online: consulenza via Skype
Share

Nessun commento:

Posta un commento

 
Copyright © 2015 Dott.Fabio Ciuffini, Psicologo.Consulenza Psicologica. Mental Training per atleti in Toscana
Distributed By My Blogger Themes | Design By Herdiansyah Hamzah